Aquinum Open Heritage, un progetto di archeologia digitale

Vi presentiamo Aquinum Open Heritage, un progetto di archeologia digitale che, attraverso la comunicazione web e social, valorizzerà i Beni archeologici della città romana di Aquinum, sito di primaria importanza per la Valle del Liri e per il Lazio meridionale in generale, e tutto il vasto insieme di attività culturali e di ricerca ad esso legate.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Aquinum Open Heritage www.openheritage.it"

Il nucleo principale del progetto è costituito dal complesso monumentale così detto delle “Terme centrali” e dalla zona del vicino teatro e dei ruderi di un edificio absidato interpretabile come tribunale dell’antica città. L’insieme dei monumenti è stato in parte portato alla luce negli ultimi dieci anni su campi originariamente adibiti a pascolo, grazie alla continua e fruttuosa collaborazione del Comune di Castrocielo (proprietario del Bene) e del LabTAF (Laboratorio di Topografia Antica e Fotogrammetria) dell’Università di Salento.

L’innovatività del progetto sta nell’abbattimento delle comuni barriere di fruizione geografica di un sito trasformando il mezzo di diffusione in un mezzo stesso di fruizione.

L’idea progettuale che si vuole sviluppare infatti mira alla spettacolarizzazione dell’esperienza archeologica ed alla valorizzazione e promozione in tempo reale dei contesti monumentali, archeologici o storico-naturalistici, in linea con le nuove tendenze della comunicazione museografico-culturale.  

Il progetto è un insieme di strumenti materiali ed immateriali che, attraverso l’utilizzo di nuovi e attuali strumenti di comunicazione, costituirà la cassa di risonanza necessaria allo sviluppo del sito prescelto. 

Per la gestione e il coordinamento della comunicazione del progetto, Aquinum Open Heritage si è affidato a Vivila DMC, impegnati dal 2020 nella valorizzazione e promozione dei territori attraverso un approccio strategico e metodologie innovative.

Scopri di più nell’articolo dedicato con alcune anteprime delle ricostruzioni in 3D.


AQUINUM OPEN HERITAGE è vincitore del Bando della Regione LazioL’Impresa fa Cultura” dedicato a progetti innovativi di promozione del patrimonio culturale attraverso l’uso di nuove tecnologie.

Il progetto è sviluppato da ARS srls e Cominio Srl e si avvale della collaborazione di LabTAF (Laboratorio di Topografia Antica e Fotogrammetria) dell’Università del Salento.